ga('require', 'GTM-TLF7PPC');

L’informazione più importante per quanto riguarda la fecondazione in vitro con ovo-donazione nel nostro centro sono la seguente:

 

1. Innanzi le donatrici che accedono al nostro programma devono avere le seguenti caratteristiche:


•  Èta non superiore ai 25 anni

•  Razza bianca

•  Negative ai seguenti esami: Sifilide, epatite B, C, HIV, rosolia, toxoplasma, citomegalovirus, herpes virus 1 e 2, TPHA, cariotipo, ricerca mutazioni per la fibrosi cistica e beta talassemia.

Viene inoltre determinato il gruppo sanguigno ed il fattore Rh.

Le candidate sono anche sottoposte a  dei questionari per evidenziare eventuali malattie familiari e personali (queste sono ad esempio malattie metaboliche, cromosomiche o mentali).

Molto importante è inoltre la valutazione della fertilità delle candidate.
La ricerca e la valutazione delle donatrici è nel nostro centro molto rigorosa ed accurata, per garantirvi, nei limiti del possibile, le migliori possibilità di successo.

In questa ottica una donatrice viene assegnata ad una sola o massimo due riceventi. Ogni coppia avrà quindi a disposizione un minimo di 4-5 uova mature.
Vi ricordo che nel nostro programma di ovodonazione, visti gli elevati tassi di successo, vengono generalmente trasferiti 2 embrioni per minimizzare il rischio di gravidanza plurigemina.



2. E’ altresì molto importante per noi effettuare un accurato abbinamento tra donatri e riceventi.

 

Per questo motivo vi chiediamo di fornirci caratteristiche somatiche (colore occhi, altezza, tipo e colore capelli), gruppo sanguigno e fattore Rh. Più informazioni ci fornite migliore sarà la nostra capacità di assegnazione della donatrice con caratteristiche fenotiche compatibili.

 

3. La coppia che deciderà di accedere al nostro programma di ovodonazione dovrà portare le seguenti analisi:



•    Antigeni di superficie per HBV (epatite B)


•    Anticorpi per HCV (epatite C)


•    Anticorpi 1 e 2 per HIV


Attenzione: Questi esami hanno solo 3 mesi di validità.



4. La coppia potrà effettuare la preparazione alla procedura (controlli ecografici ed eventuali dosaggi ormonali) in Italia presso il ginecologo di fiducia (che può direttamente comunicarci l’evolversi del trattamento e concordare le date dei trasferimenti).


Per qualsiasi chiarimento siamo a vostra disposizione, non esitate quindi a contattarci ci troverete sempre disponibili. Ci rendiamo conto infatti dell’importanza di poter comunicare con noi con facilità per esporci tutti i vostri dubbi.